Home » Progetto per il sociale

Progetto per il sociale

Introduzione del progetto sociale

Introduzione del progetto sociale - Formazione-BLSD

Formazione-BLSD, una realtà che da anni opera nel campo della formazione professionale per i professionisti dell'emergenza ha deciso di allargare il proprio orizzonte ponendo attenzione a quella che è un realtà, purtroppo, molto comune con l'intento di sviluppare, coadiuvati da due professioniste del settore, un progetto che garantisca una maggiore tutela di tutte quelle persone vittime di violenza o abusi nel senso più lato del termine.

Ciò che ci spinge ad attivare questo servizio, trova la sua origine nell' interesse verso argomenti complessi e delicati, quali la violenza sui minori, il maltrattamento, l’abuso e la cura dell'individuo nella sua accezzione più ampia del termine.

Siamo entrati, se pur in punta di piedi, all’interno di questo fenomeno, a tratti così sconosciuto, a tratti così chiaro, calandomi nella realtà dei gesti, delle parole, degli sguardi, dove nessun giudizio appare così scontato e nessuna pena giusta.  

Ci rendiamo conto di quanto la Responsabilità Professionale sia un  valore imprescindibile da qualsiasi intervento mirato al raggiungimento di risultati duraturi a vantaggio dei minori e del loro contesto esistenziale.

“Chi vuol mangiare la noce, deve rompere il guscio”, recitava una famosa frase di Plauto, quindi per poter aiutare, supportare, sostenere, bisogna prima conoscere e confrontarsi con sé stessi, senza dar seguito alle intense sollecitazioni mediatiche, facili portatrici di etichette e stigmi.

E proprio questo quello che ci aspettiamo da questo percorso di formazione, che è appositamente rivolto agli operatori che sono impegnati in prima persona per la tutela e la salvaguardia dei cittadini e del loro diritto alla sicurezza, alla vita e alla dignità. 

 

FORMARE GLI OPERATORI SANITARI SULLA VIOLENZA DI GENERE

Descrizione evento per SANITARI con 20 ECM

In Italia, la violenza di genere è una emergenza sociale, nella maggioranza dei casi gli episodi di maltrattamento non vengono denunciati, e l’impunità del reo viene garantita dal silenzio della vittima.

Il sommerso può emergere facendo in modo che gli operatori del Sistema Sanitario Nazionale siano formati ad ascoltare e accogliere le vittime, a riconoscere e identificare i segnali di rischio di natura fisica, psicologica e sociale, a valutare il rischio di recidiva del maltrattante, a rispondere tempestivamente alle loro richieste di aiuto e indirizzarle in tal senso nella scelta dei servizi più adeguati presenti sul territorio.

L’atteggiamento che l’operatore sanitario assumerà nell’accogliere la vittima di maltrattamenti è fondamentale e influenzerà la sua propensione a denunciare la violenza presso le autorità giudiziarie.

Da qui nasce la proposta di realizzare una giornata formativa di approfondimento e di confronto sul tema della violenza di genere indirizzata agli operatori sanitari al fine di adottare un approccio olistico che valorizzi i bisogni e le esigenze della vittima portatrice di un vissuto di sofferenza e disagio.

Target

Beneficiari diretti: gli operatori sanitari del SSN.

Finalità

Tutelare l’integrità morale delle vittime attraverso azioni di prevenzione e contrasto dei fenomeni di abuso e maltrattamenti.

Obiettivi specifici

-  Favorire un percorso formativo centrato sulla conoscenza e prevenzione del fenomeno; 

-  Apprendere un precoce riconoscimento dei segni e sintomi specifici di abuso e maltrattamento, conoscere gli effetti della violenza sulla salute psico-fisica e i danni della violenza assistita su minori. 

-  Favorire la conoscenza del percorso per una corretta segnalazione dei casi attraverso la collaborazione con la rete dei servizi presenti sul territorio torinese; 

-  Promuovere l’attivazione di uno sportello d’ascolto psicologico per supportare emotivamente le vittime di situazioni di maltrattamento. 

 

Spazi, tempi e attività

Le attività si svolgeranno prevalentemente presso la sede del centro di Formazione – BLSD, nel corso di week end, per la durata complessiva di circa 8 ore per ciascun incontro, rivolte a gruppi di max 20 partecipanti.

Il seminario avrà carattere teorico- pratico e le ore di formazione saranno così distribuite:

  • presentazione, sensibilizzazione e motivazione al progetto e autopresentazione dei partecipanti;

 

  • formazione su “Gli effetti della violenza sulla salute psico-fisica dell’individuo”, riconoscimento precoce degli indicatori specifici di abuso e analisi della violenza come possibile co-fattore eziologico per lo sviluppo di patologie organiche e mentali;

 

  • formazione  su I danni della violenza assistita su minori” , analisi delle ripercussioni sull’integrità psicofisica dei minori che subiscono e/o assistono ad episodi di maltrattamento; 

 

  • formazione su “L’atteggiamento dell’operatore sanitario. Accoglienza e ascolto”, riflettere sull’importanza del riconoscimento e contenimento delle emozioni e pensieri altrui; 

 

  • formazione su “L’obbligo dell’operatore sanitario a fare denuncia e referto”, analisi della normativa vigente.

 

Date e sedi del seminario

L'evento viene organizzato ad-hoc per le strutture sanitarie pubbliche e private che ne facciano esplicita richiesta. Si tratta di un evento formativo che permette di aggiornare ed informare il proprio personale sulla gestione di questo particolare tipo di utente.

È previsto il riascio di 10 crediti ECM per gli operatori sanitari. L'evento è aperto a tutto il personale della struttura sanitaria.

Il seminario si tiene in tutta Italia e richiede almeno la partecipazione di 20 discenti per poter essere attivato. Al termine verrà rilasciato un certificato di partecipazione firmato dai docenti del corso.

 

L'evento è gratuito e comprende due coffee break + rilascio attestato di partecipazione.

Per iscriversi è sufficiente mandare copia della carta d'identità e codice fiscale riportando la data desiderata e motivando la propria volontà di partecipare a: eventi@formazione-blsd.com

FORMARE LE FORZE DELL’ORDINE SULLA VIOLENZA DI GENERE

Descrizione evento per FORZE DI P.G. e G.P.G.

Il maltrattamento ai danni delle donne non è certamente un fenomeno recente.

E’ invece recente la presa di coscienza, da parte della società, della vastità del fenomeno e della gravità delle sue conseguenze.

L’espressione violenza di genere include diverse forme di maltrattamento, da quello fisico, sessuale, psicologico, dagli atti persecutori del cosiddetto stalking, allo stupro, fino al femminicidio, che riguardano un vasto numero di persone discriminate in base al sesso.

L’inquadramento del fenomeno dal punto di vista psicologico, sociale, culturale, giuridico e legislativo, per le forze dell’ordine che vengono in contatto con la vittima che sporge denuncia, diviene di cruciale importanza per prevenire gli esiti più gravi e per fornire gli strumenti efficaci atti a contrastarlo.

Da qui nasce la proposta di realizzare una giornata formativa di approfondimento e di confronto sul tema della violenza di genere indirizzata ai rappresentanti delle autorità al fine di adottare un approccio interdisciplinare che valorizzi i bisogni e le esigenze della vittima portatrice di un vissuto di sofferenza e disagio.

Target

Beneficiari diretti: gli operatori delle forze dell’ordine.

Finalità

Tutelare l’integrità psicofisica delle vittime attraverso azioni di prevenzione e contrasto dei fenomeni di abuso e maltrattamenti.

Obiettivi specifici

-  Favorire un percorso formativo centrato sulla conoscenza e prevenzione del fenomeno; 

-  Potenziare lo sviluppo delle competenze necessarie per il rilevamento precoce della richiesta di aiuto, la comprensione della sofferenza delle vittime, le ripercussioni della violenza sulla salute psicofisica della  persona e le dinamiche relazionali di dipendenza patologica che si sviluppano con il reo; 

-  Favorire la conoscenza del percorso per una corretta segnalazione dei casi attraverso la collaborazione con la rete dei servizi presenti sul territorio torinese; 

-  Promuovere l’attivazione di uno sportello d’ascolto psicologico per supportare emotivamente le vittime di situazioni di maltrattamento. 

 

Spazi, tempi e attività

Le attività si svolgeranno prevalentemente presso la sede del centro di Formazione – BLSD, nel corso di week end, per la durata complessiva di circa 8 ore per ciascun incontro, rivolte a gruppi di max 20 partecipanti.

Il seminario avrà carattere teorico- pratico e le ore di formazione saranno così distribuite:

  • presentazione, sensibilizzazione e motivazione al progetto e autopresentazione dei partecipanti;

 

  • formazione su Aspetti giuridico-legislativi della violenza di genere e stalking, analisi e riflessione del fenomeno alla luce delle Convenzioni Internazionali vigenti;

 

  • formazione su ”Elementi di vittimologia, caratteristiche e classificazione delle vittime”;

 

  • formazione su ”Schemi di comportamento patologici e meccanismi di difesa della vittima, analisi delle dinamiche di controllo e potere messe in atto dal reo ”;

 

  • formazione su “Come comportarsi al momento di ricevere la denuncia? L’importanza dell’ ascolto e della comunicazione“.

 

Date e sedi del seminario

L'evento vine organizzato ad-hoc per le forze dell'ordine, i militari, gli istituti di vigilanza privata, le GPG e tutto il personale di pubblica sicurezza che ne facciano espliita richiesta. Si tratta di un evento formativo che permette di aggiornare ed informare il proprio personale sulla gestione di questo particolare tipo di utente.

Convenzioni nazionali ed ad-hoc possono essere istituite con i ministeri per una formazione capillare di tutto il personale.

Il seminario si tiene in tutta Italia e richiede almeno la partecipazione di 20 discenti per poter essere attivato. Al termine verrà rilasciato un certificato di partecipazione firmato dai docenti del corso.

  

L'evento è gratuito e comprende due coffe break + rilascio attestato di partecipazione.

Per iscriversi è sufficiente mandare copia della carta d' identità e codice fiscale riportando la data desiderata e motivando la propria volontà di partecipare a: eventi@formazione-blsd.com 

Servizio di Sportello D'ascolto per vittime di violenza e abusi

 

 

“La violenza non è forza ma debolezza,

né mai può essere creatrice di cosa alcuna,

ma soltanto distruggerla”

 

Benedetto Croce

 

La violenza consiste in una serie di atti e carenze che turbano gravemente la persona, attentano alla sua integrità corporea, alla sua dignità, al suo sviluppo affettivo, intellettivo e morale, le cui principali manifestazioni sono le lesioni di tipo fisico, psichico e sessuale.

Nella maggior parte dei casi, prima di attuare un percorso di uscita da tale situazione malsana, le vittime indugiano molti anni in una relazione violenta che le danneggia sul piano fisico e psichico.

Affrontare operativamente questo fenomeno significa creare una rete di comunicazione fra gli operatori sanitari di primo soccorso, gli agenti delle forze dell’ordine e i professionisti esperti nel settore psicologico al fine di creare un modello di azione condiviso e uno spazio che ponga al centro le esigenze e i bisogni della vittima di violenza.

La proposta di uno Sportello d’Ascolto Psicologico, all’interno del Centro di Formazione–BLSD, nasce dalla volontà di accogliere le vittime che subiscono maltrattamenti e abusi fisici e psicologici pervenute su segnalazione delle autorità giudiziarie e degli operatori del SSN.

Lo sportello offre:

  • Informazioni sugli aspetti legislativi e sulle misure previste dalla legge contro la violenza di genere;
  • Accoglienza e ascolto della persona vittima di violenza e maltrattamenti garantendone l’anonimato;
  • Possibilità di intraprendere, attraverso colloqui con la psicologa, un percorso di sostegno al fine di consentire alla vittima di esprimere i propri vissuti, raccontare l’esperienza subita, ricostruire stima e fiducia in se stessa e costruire insieme un percorso di uscita dalla violenza.

Il costo di ciascun incontro è pari ad euro 30,00, qualora si decida di intraprendere un percorso di sostegno psicologico sarà possibile usufruire di un pacchetto di 8 sedute pari ad euro 168,00.

Lo sportello è gestito da un team di psicologi specializzati in psicologia giuridica minorile, vittimologia e victim support.

 

Lo sportello è aperto tutti i giorni dalle ore 09:00 alle ore 18:00 presso lo studio di Torino in via Davide Bertolotti 7 c/o Formazione-BLSD. Si riceve anche su appuntamento e si impostano percorsi individuali mirati.

Per informazioni chiamare il numero attivo 24 ore: 011.2213030

 

Servizio di Sportello D'ascolto per vittime di violenza e abusi - Formazione-BLSD

CONTATTACI

CONTATTACI - Formazione-BLSD

SERVIZIO CLIENTI 24/7

Formazione-BLSD

Scegli il tuo DAE - Sconti fino al 60%

Formazione-BLSD

Corso ACLS e PTC Advanced per sanitari - 25 ECM

Formazione-BLSD

Centro di Formazione accreditato in TUTTE le regioni italiane!

Formazione-BLSD

DAN Business Partner GOLD dal 2014, approfitta delle offerte riservate a te, clicca qui!